Una locuzione che fa riflettere su come il concetto di destino diventi, per certi versi, abbastanza aleatorio.

L’idea è che alcune piccole variazioni possono produrre nel medio e lungo termine delle conseguenze inimmaginabili.
La metafora è che il battito di ali di una farfalla può generare nel tempo e a migliaia di chilometri di distanza un vero uragano.
Com’è possibile? Già nel 1952 un film, “Rumore di Tuono” ipotizzava un viaggio nel tempo, nella preistoria, di alcuni turisti, uno dei quali, calpestando una farfalla, avrebbe generato nel futuro conseguenze catastrofiche. Nella realtà questo tipo di effetto è stato dimostrato matematicamente, per cui esiste.

Ad onor del vero, ogni giorno ed in ogni nostro movimento quotidiano possiamo sperimentare effetti amplificati nello spazio e nel tempo.


I risvolti possono essere infiniti come infinite sono le possibilità che si possono sviluppare nelle vite degli individui.

effeto_farfalla

Si pensi ad esempio ad un progettista di macchine per fare il caffè: potrebbe realizzare il meccanismo che produce la bevanda un secondo dopo rispetto ad uno standard. Chi acquista tale macchina berrà il caffè un secondo dopo ogni mattina, quindi la azioni della sua giornata e quelle dei giorni successivi saranno posticipate di un secondo. Le implicazioni? Si pensi ad una moltitudine di persone che agiscono un secondo dopo il normale: arrivare su in incrocio e prendere il rosso e magari evitare un incidente, non incontrare una persona per strada (forse importante per il proprio futuro), e così via. Un semplice gesto genera conseguenze inimmaginabili.

multiverso

L’effetto farfalla finisce per avvalorare l’ipotesi della teoria del Multiverso. Un concetto secondo il quale esisterebbero infiniti universi, tanti quanti sono le variazioni che le nostre azioni possono generare. Secondo gli scienziati, tuttavia, dobbiamo scordarci di incontrare un giorno il nostro io in un altro universo, magari quello ricco sfondato a cui chiedere un prestito!

Ci potrebbe essere però, in un altro universo alternativo, uno scienziato che abbia già scoperto come comunicare con gli altri Universi e magari con il nostro. Quindi, se la teoria è vera, dovremmo aspettarci che prima o poi qualcuno si faccia vivo, speriamo non l’io povero che chiede un prestito a noi!

Forse questo è già avvenuto ma qui ci addentriamo nel campo dei misteri celati ai più e che, se rivelati, potrebbero destabilizzare il sistema precostituito. 

Gabri_01

La rete, tuttavia, di tanto in tanto, rivela incongruenze che vengono da un passato anche vecchio di milioni di anni.
Si pensi agli OOPART, oggetti fuori dal tempo. Invito a consultare questa pagina molto interessante. 

oopart

1 (4)

Molti di questi oggetti sembrano inverosimili, tuttavia alcuni di essi ci fanno pensare come la storia, così come ci è raccontata, non sia vera. Ma se ci pensiamo bene noi conosciamo la storia del mondo da milioni di anni a questa parte. Ricordiamoci che la terra ha quasi 4 miliardi anni. Di tutto quello che è accaduto prima non vi è traccia: quante umanità potrebbero essere esistite prima? Secondo i numeri potrebbero essere esistite prima di noi centinaia di civiltà in un tempo così lungo tale per cui non potremmo mai averne memoria.

A meno che un giorno ci piombi in testa una capsula della memoria e ci riveli nuove conoscenze dal passato o magari di altri mondi. Ipotesi suggestiva che nasconde la nostra recondita speranza di trovare alcune risposte ai grandi interrogativi dell’umanità.

Questo articolo è stato realizzato da G. M. con materiale consultato in rete e non riconducibile ad un singolo sito. Si citano tuttavia seguenti per semplice consultazione.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_farfalla e http://ceifan.org/oopart.htm.

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter